cosa dicevamo

Cose che ho imparato da Vieni via con me

1) Che si possono prendere delle persone, metterle davanti a una telecamera a elencare cose a caso ed essere seguiti da milioni di telespettatori.
2) Che si possono prendere delle persone, metterle davanti a una telecamera a elencare cose a caso e battere persino il Grande Fratello.
3) Che per fare un programma che prende delle persone e le mette davanti a una telecamera a elencare cose a caso devi essere Fabio Fazio.
4) Che se sei Roberto Saviano puoi fare tutto.
5) Che se sei Roberto Saviano e stai con Fabio Fazio (o viceversa) puoi fare tutto, elenchi di cose a caso compresi.
6) Che se stai con Fabio Fazio e Roberto Saviano allora non puoi che stare dalla parte dei buoni.
7) Che i buoni non dovrebbero ricordarcelo così spesso, di essere buoni.
8) Che gli attori sanno leggere gli elenchi, e ci mancherebbe altro.
9) Che i politici non sanno fare gli elenchi.
10) Che i politici, non sapendo fare gli elenchi, pensano di poter fare un’altra cosa.
11) Che qualcuno dovrebbe spiegare a quei politici che se si va in un programma di elenchi e si fa un’altra cosa si fa comunque una brutta figura.
12) Che neanche i comici sanno fare gli elenchi.
13) Che i comici che non sanno fare gli elenchi però sanno fare altre cose, che talvolta, a loro, riescono. Anche in un programma di elenchi.
14) Che i comici che sanno fare altre cose si chiamano Antonio Albanese.
15) Che i comici che non hanno voglia di fare altro fanno gli elenchi.
16) Che l’unico comico che può permettersi di fare un elenco e sopravvivere è Corrado Guzzanti.
17) Che pensavamo fosse l’effetto Benigni e invece no. Era proprio “Vieni via con me”.
18) Che i cantautori di sinistra sono uguali a se stessi da quarant’anni. Compresi quelli che quarant’anni fa non erano ancora nati.
19) Che la casalinga di Voghera deve aver trovato l’idea degli elenchi un’idea geniale.
20) Che la gente vede “Vieni via con me” per sentirsi migliore.
21) Che la gente vede “Vieni via con me” malgrado quelli che la vedono per sentirsi migliori.
22) Che la gente vede “Vieni via con me” perché non c’è niente di meglio.
23) Che la gente di sinistra ha ancora bisogno dei suoi riti e dei suoi cantori.
24) Che la gente di sinistra non ne può più di certi riti e di certi cantori.
25) Che Saviano è Saviano è Saviano.
26) Che, a parte Saviano, è la solita idea che Fazio utilizza in vari modi da almeno dieci anni.
27) Che se dopo dieci anni la solita idea di Fazio è ancora un evento da non perdere ha ragione lui.
28) Che se dopo dieci anni la solita idea di Fazio è ancora un evento da non perdere forse dovremmo farci altre domande.
29) Che la solita idea di Fazio era effettivamente un evento da non perdere.
30) Che finiremo per rimpiangere “Vieni via con me”: oggi no, domani forse, ma dopodomani sicuramente.

Comments are closed.