Le radici spirituali di Pera

Tutti sanno che il trattato costituzionale europeo, firmato venerdì a Roma, contiene due preamboli. E tutti sanno che molto nei mesi scorsi si è discusso circa l’opportunità di inserirvi un riferimento alle radici cristiane d’Europa. A questa discussione si è riferito il Presidente del Senato Pera in un recente intervento ad Assisi, ripreso il giorno della firma della costituzione dal quotidiano Avvenire. Ora, non è il caso di essere filosoficamente ingenerosi con il Presidente Pera, anche perché in questi giorni l’Europa è assai poco generosa con i filosofi italiani¸ ma è chiaro che qualcosa, nel suo intervento, non va. La formula del trattato richiama le “eredità culturali, religiose ed umanistiche dell’Europa”. Pera nota che […]

Gli Amish del Komfortismus

The Village è un capolavoro e vi invitiamo caldamente a vederlo prima di proseguire nella lettura di questo articolo. Bene, se siete tornati dal cinema in questo momento, ora capirete che il nostro incipit non era esagerato. Il villaggio potrebbe essere l’America impaurita, e le creature innominabili i lupi cattivi degli spot pro-Bush, la minaccia terrorista necessaria a tenere la popolazione chiusa nelle proprie case. Il colore maledetto è il rosso della passione, il “gesto che spesso non facciamo per timore che gli altri capiscano quello che proviamo”, il male che è là fuori. La comunità che vive nel villaggio è completamente isolata, non ha contatti con l’esterno, al riparo dalle influenze corruttrici del […]

Niente di nuovo sul fronte occidentale

Martedì gli americani andranno alle urne in condizioni del tutto particolari, con un pazzo terrorista alla finestra e gli avvocati alla porta. Voteranno avendo ancora nelle orecchie il caucus di Bin Laden e davanti agli occhi le schiere di legali che molto probabilmente saranno chiamati a eleggere il nuovo presidente in loro vece. Il parallelo con l’Unione europea che in questi giorni firma il suo trattato costituzionale, avvia il suo allargamento e si prepara a includere entro i suoi confini l’intero continente fa giustizia di molti luoghi comuni sulla giovinezza e la vitalità della politica sulle due sponde dell’Atlantico. Mentre gli europei si apprestano a chiudere l’infinita e difficilissima transizione dei paesi ex comunisti, […]

Violenza e dottrina

Ho spesso osservato con stupore che gli uomini che si vantano di professare la religione cristiana, cioè l’amore, la gioia, la pace, la continenza e la lealtà con tutti, lottano tra loro con grandissima ostilità e nutrono quotidianamente un odio più che acerbo, tanto che sarebbe più facile riconoscere la fede di ognuno di essi da questa pratica di violenze che non da quella dottrina. In effetti, la situazione è tale che per conoscere la fede di ciascuno, se cioè sia cristiano o turco o giudeo o pagano, basta osservarne il comportamento e l’abito, basta sapere se frequenta questa o quella chiesa o infine se aderisce a questa o a quella opinione e giura […]

La pietra filosofale della ragione antica

Siate franchi: voi che leggete, fate forse parte dei “reperti del museo sovietico dell’ateismo”? Siete – o siete stati – “profeti tonitruanti del laicismo neorisorgimentale”? Siete mica tra quanti, malati di “ideologismo”, non si curano della “distinzione fra morale e legge” e bocciano allegramente Buttiglione? E magari, già che ci siete, date pure “un’interpretazione relativista e indifferenziata del senso e del valore delle religioni”? Siete forse “laicisti oltranzisti”? Dio mio, non è che coltivate anche “il pregiudizio progressista un po’ stupido” per il quale quel che viene dopo è sempre meglio di quel che viene prima? Non è che vi manca, non sia mai, “una certa definizione di ciò che è «bene» come adeguamento […]

La macchina, animale impolitico

Io, robot” contiene tutti gli ingredienti classici: un eroe tormentato e ironico, una coprotagonista bella e solo in apparenza gelida, un robot che vuole sognare. E poi grandi inseguimenti in una metropoli postmoderna, combattimenti mozzafiato, effetti speciali. Due ore di puro spettacolo che spingono a chiudere un occhio sulla fedeltà all’originale; anche perché della raccolta di racconti di Asimov rimane, pur tra tanti stravolgimenti, il nucleo filosofico originario, ovvero la centralità delle tre leggi della robotica: in un futuro più o meno prossimo i progressi scientifici rendono possibile la costruzione di robot sempre più evoluti e umanizzati. Possono svolgere qualsiasi mansione: operaio, baby sitter o scienziato. Ma devono attenersi a tre semplici leggi: la […]

Berlusconi alla prova del birillo

Per Silvio Berlusconi comincia oggi una lunga serie di scontri decisivi. Il Premier deve affrontarli come una squadra in lotta per lo scudetto affronta le ultime settimane di campionato: come si dice in questi casi, ogni partita è una finale di Champions League. Ma contrariamente a quanto accade nel calcio, lo sfavorito è condannato a vincere. Si tratti del Messina o della Juventus, ogni sconfitta può essere esiziale. Con le suppletive di domenica e lunedì comincia l’infinita serie delle finali secche, dalle regionali di primavera alle politiche previste – posto che la maggioranza superi indenne le prime – nel non lontano 2006. Lungo il percorso, attendono l’approvazione della finanziaria, con l’incognita sul taglio delle […]

Nostalgici

Pochi giorni fa, su Liberazione, Bertinotti ha immaginato un futuro comune per tutto quello che sta a sinistra della lista unitaria. Un nuovo soggetto politico in cui ha già invitato quel che resta del correntone ds. Curiosamente, però, il primo a rispondere positivamente all’appello è stato Achille Occhetto, che pur con qualche distinguo si è detto interessatissimo al progetto. Nel frattempo, sul Manifesto, Asor Rosa ha proposto la costituente di tutto quello che sta a sinistra della lista unitaria, raccogliendo l’immediata disponibilità dei comunisti italiani. Non dubitiamo che entrambi i nuovi partiti della sinistra unita supereranno i personali dissapori e si riuniranno in un unico soggetto politico, tanto più potendosi giovare delle inesauribili energie […]

La lunga ombra del secolo breve

Si può difendere l’astrattezza? Per il mio vecchio Zanichelli, è astratto “ciò che non ha concreti rapporti con la realtà”, e poiché concreto è proprio (sempre per il mio squinternato Zanichelli) ciò che i rapporti con la realtà ce li ha, si capisce che, con quei “concreti rapporti”, il compilatore voleva essere persino troppo zelante nel prendersela con la deprecabile astrattezza. Anche nella sfera più rarefatta del pensiero l’astratto gode di pessima reputazione: non c’è pensatore che non rivendichi per sé la più concreta delle concretezze, e non riversi sugli altri (di solito: su tutti gli altri), l’accusa di astrattezza. Né è per caso che il più robusto filosofo del ‘900 italiano, Gentile, abbia […]

The Modern Age in arms

I toni moderati del dibattito tra George W. Bush e John Kerry in materia di diritti civili (di cui scrive più dettagliatamente Paolo Guarino in Terza pagina) dicono che alla fine dell’illusione neocon – quella di un mondo liberal che si voleva autenticamente rivoluzionario e “di sinistra” nel suo bellicoso internazionalismo al seguito della Halliburton in Iraq e all’ombra di Guantanamo in patria – non seguirà nessuna resurrezione teo-con. In Europa, la penosa vicenda di Rocco Buttiglione testimonia l’isolamento delle posizioni oltranziste. Né appare probabile che Berlusconi si lasci tentare dalle poco avvenenti sirene del martirio di civiltà. A spingerlo in questa direzione sono circoli e ambienti che devono certamente avere ai suoi occhi […]