Quote di riserva

Che il 40% dei delegati al congresso dei Ds fosse donna è una buona notizia. Ma la vera svolta ci sarà quando non sarà più necessario sottolineare un fatto di per sé normale. C’è tutta una letteratura tra il sociologico-rivendicativo e l’incipriato-caterinspackesco che affronta la questione in modo vittimistico. Sbagliando. Così come sbaglia chi osanna le cosiddette “quote riservate”, un artificio contabile che sancisce per decreto la parità. Poche donne hanno i galloni di capitano, è vero, ma la logica della riserva indiana è uno schiaffo all’intelligenza lunare e intuitiva propria – come recita una vulgata da mensile rosa – del sesso debolmente forte. Per Alain Minc, intellettuale francese, le cose stanno diversamente: «Alla […]

I Fratelli Chimici dei Pink Floyd

Quinto capitolo in studio della loro discografia, “Push The Button” (2005) ripropone la miscela sonora ambigua e astuta dei Chemical Brothers, ovvero Tom Rowlands e Ed Simons. Ex-studenti di Storia all’Università di Manchester, crescono musicalmente nei nightclub locali a dosi di “balearic” (originario di Ibiza, un insieme di house music, disco italiana, groove/jazz/funk, hip hop e dance alternativa – definizione di All Music) che fondono in un caleidoscopico interesse per generi e gruppi diversi (dai My Bloody Valentine ai Public Enemy, dai Kraftwerk ai Jesus And The Mary Chain, senza dimenticare i New Order di “Tecnique”) per ottenere un composto a bassa fedeltà stilistica e alta gradazione sonora: dance, elettronica, rap, rock vengono con […]

La mutazione genetica del Nord

La mutazione genetica da tempo in atto nella Casa delle Libertà è finalmente compiuta. Con l’annunciato voto “a favore di Fazio” da parte della Lega sulla riforma del risparmio (l’elegante formulazione è del ministro Maroni) si chiude un processo lungo e tormentato. Il partito del Nord, l’asse Bossi-Berlusconi che avrebbe dovuto dare tutto il potere alle partite iva non tenta nemmeno di nascondere il nuovo ordine di priorità che ne ha ispirato la svolta. La violenta crociata contro i poteri forti, la difesa dei risparmiatori contro gli interessi dei banchieri, l’assalto alla Banca d’Italia hanno fatto la stessa fine delle durissime critiche di Marco Follini sulla legge Gasparri o sulla Rai. Derubricate a vice-priorità […]

Maoisti

Lula è stato fischiato dai no global di Porto Alegre e la cosa ci dispiace, sebbene, come ci spiegava qualche giorno fa un contrito articolo del Manifesto, a contestarlo siano stati i soli brasiliani. In particolare alcuni gruppi trotzkisti e maoisti. Il problema però non è la sua politica classicamente socialdemocratica che pure, per chi lo incoronò idolo di un altro mondo possibile e se l’è visto andare al governo in questo, è stata una bella delusione. Non è lo stallo del programma fame zero, su cui il presidente si è impegnato e ha fatto quanto in suo potere. E non è nemmeno il via libera agli ogm, giacché l’alternativa avrebbe comportato parecchia fame […]

Competition is referendum

A dispetto del risultato bulgaro già incassato nelle sezioni (79,1 per cento alla mozione Fassino), quello che si apre giovedì 3 febbraio sarà il più combattivo congresso nella pur breve storia dei Ds. Mentre dinanzi alla platea di Roma verrà sancito il risultato che incorona Piero Fassino segretario incontrastato del partito, in Iraq sarà ancora in corso il conteggio delle schede. Quali che siano i dati reali sull’affluenza e nonostante le inquietanti notizie su intere zone in cui i seggi non sarebbero stati nemmeno aperti, non sarà possibile nascondersi dietro un dito: gli elettori che hanno sfidato le bombe dei terroristi hanno fatto piazza pulita di molti equivoci. A cominciare dalla distinzione tra terroristi […]

Indifferenza della democrazia

Il Direttore generale ti invita a osservare il planisfero appeso al muro. La diversa colorazione indica: i paesi in cui tutti i libri vengono sistematicamente sequestrati; i paesi in cui possono circolare solo i libri pubblicati o approvati dallo Stato; i paesi in cui esiste una censura rozza, approssimativa e imprevedibile; i paesi in cui la censura è sottile, dotta, attenta alle implicazioni e alle allusioni, gestita da intellettuali meticolosi e maligni; i paesi in cui le reti di diffusione sono due: una legale e una clandestina; i paesi in cui non c’è censura perché non ci sono libri, ma ci sono molti lettori potenziali; i paesi in cui non ci sono libri e […]

Il dio dei piccoli premi

Non vorrei mettervi in allarme, ma nell’entrante mese di febbraio scadono un po’ di cose. Non si tratta di bollette, no. Ma occorre pur dirlo che, per esempio, scadono: il primo febbraio, alle ore venti, il premio di poesia San Valentino organizzato dalla Pro Loco Ponte e meritoriamente patrocinato dal comune di Barbarano (VI); il 5 dello stesso mese, il premio Officina dell’Arte, organizzato dall’omonima associazione di Putignano; il 14, sponsorizzato da bar e cartolibrerie, il premio “Parole per amare”; il 20 febbraio nientepopodimenoché “Ruba un raggio di sole per l’inverno – Tema dell’anno: le bugie”, organizzato dall’Associazione Artea di Città di Castello. Ma entro la fine del mese, ahimé, scadono anche il concorso […]

L’eclissi del settimo album

A cinque anni esatti da “Eternal”, loro ultima fatica, gli svizzeri Samael ritornano con “Reign Of Light”, full-lenght numero sette (il primo fu “Worship Him” del ’91) in una carriera che conta anche tre demo (a cominciare dall’esordio “Into The Infernal Storm Of Evil” dell’87), un 7”, uno split con i Beherit e due ep, tra i quali l’ottimo “Exodus” del 1998. Un percorso attentamente costruito che, sotto l’aspetto musicale, li ha visti evolvere dal death metal (con venature black) iniziale, invero di maniera, a un sound personale caratterizzato dalle influenze elettroniche e da un uso delle tastiere pari se non superiore a quello delle chitarre, il tutto scandito da una precisa tessitura percussiva, […]

Il salotto buono del rugby

Sabato e domenica prossimi inizia il Sei Nazioni 2005. Il torneo è da oltre cento anni il salotto buono del rugby, e dal 2000 vede la partecipazione dell’Italia, accanto alla Francia e alle quattro “home union” britanniche, Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda. Negli anni in cui non si gioca la Coppa del Mondo il Sei Nazioni rappresenta il culmine della stagione internazionale dell’emisfero nord e, in termini di tradizione, la più importante competizione dell’intero mondo ovale. Ogni squadra gioca cinque partite, incontrando una sola volta tutte le altre, invertendo i campi rispetto all’anno precedente (e ruotando l’ordine dei match secondo una specie di calendario perpetuo). L’edizione che sta per iniziare si presenta come la […]

Più elicotteri (e soldi) per tutti

A partire dal 2009 e per i prossimi venti o trent’anni il Presidente degli Stati Uniti saluterà i giornalisti e volerà via dal giardino della Casa Bianca a bordo di un elicottero sviluppato in Italia e in Gran Bretagna da un’azienda italiana. L’Us-101, sostenuto dallo sforzo congiunto di Lockheed-Martin, Agusta-Westland e Bell-Textron, si è infatti aggiudicato la ricca e prestigiosa commessa (6,1 miliardi di dollari per la fornitura di 23 apparecchi entro il 2014) per la sostituzione della flotta di elicotteri della Casa Bianca. Dalla parte degli sconfitti c’è invece Sikorsky, il fornitore storico del Marine One, come è familiarmente noto l’elicottero del Presidente, dal nome del reparto dei marine che ne è responsabile, […]