Malattie che definiscono l’America

La notizia, data qualche giorno fa dall’attrice e attivista Angelina Jolie, della operazione di doppia mastectomia preventiva a cui si è sottoposta, ha fatto il giro del mondo.

Saggi

Per le riforme istituzionali, a poche settimane dalla conclusione dei lavori della commissione di saggi costituita ad hoc da Napolitano, il governo ha deciso di costituire, pensate un po’, una commissione di saggi, che sarà seguita dal già saggio Quagliariello, stavolta però in qualità di ministro per le Riforme, il quale peraltro ha già annunciato che non mancherà nemmeno una consultazione dei cittadini via internet, non sappiamo se per

Al Pd non serve un “segretario di servizio”

Con le dimissioni di Bersani, per il Pd si è posto il problema di trovare un nuovo segretario. Prima proposizione semplice. Lo statuto del Pd prevede che, in caso di dimissioni del segretario, sia l’Assemblea nazionale a scegliere un nuovo segretario. Seconda proposizione semplice. Domani si tiene l’Assemblea nazionale del Pd, che ha all’ordine del giorno l’elezione del nuovo segretario. Terza e ultima proposizione semplice, perché di qui in avanti le cose si fanno complicate. E le complicazioni nascono perché, in primo luogo, si vuole raggiungere un accordo quasi unanime sul nome, che al momento – a quanto pare – non c’è. E, in secondo luogo, perché la débâcle del Pd, prima alle elezioni, […]

Andreotti e l’ironia del potere

Come verrà ricordato Giulio Andreotti nei libri di storia è difficile dire. Troppo grande è il divario tra il rilievo del suo ruolo nella storia d’Italia e le molte ombre che ne hanno accompagnato l’ascesa, ben prima che la magistratura osasse accusarlo esplicitamente. La difficoltà di dare un’interpretazione convincente e univoca della sua figura è dimostrata, in un certo senso, anche dalla chiave grottesca scelta da Paolo Sorrentino nel più famoso film a lui dedicato. Per decenni il personaggio politico più imitato, parodiato, caricaturizzato – anche e forse anzitutto da se stesso, con abile e modernissima prontezza – Giulio Andreotti sembra essere stato catturato per sempre dalla sua caricatura, quasi che non vi fosse più altro modo di raccontarlo, proprio […]

L’importanza del trattino

Cara Left Wing, ieri ho trovato nella cassetta della posta una busta col mio nome sopra. Me l’ha spedita il circolo Pd della mia zona: tra qualche giorno trasloca (oggi sta a cinquanta metri da Piazza San Giovanni, qui a Milano: la cosa è simbolica a suo modo, mi sa) e con l’occasione si sceglie anche un nuovo nome. Durante i mesi scorsi iscritti e simpatizzanti hanno espresso le loro preferenze, e la busta contiene il risultato di questo sondaggio: è una lista di cinquantadue nomi, e ci viene chiesto di far sapere quello che più ci aggrada. C’è dentro un po’ di tutto, come ti puoi immaginare: icone del socialismo e del comunismo […]

La crisi silenziosa del centrodestra

È sempre rischioso trarre considerazioni nazionali dal dato particolare di una sola regione, in ogni caso influenzato da storie e dinamiche locali che non è possibile ignorare. Tuttavia, il risultato del Friuli Venezia Giulia, in cui il centrosinistra guidato da Debora Serracchiani ha prevalso di misura sul centrodestra dell’uscente Renzo Tondo, ci ha offerto qualche prima indicazione sperimentale sul sentimento politico dopo questi due ultimi, confusi, mesi. Chi si stupisce della non sconfitta del Partito democratico nelle ore della sua crisi più grave è infatti chi ha dimenticato il grande innominato del discorso politico italiano: la pluriennale, straziante agonia del Pdl e della Lega. Fuori dalla lente d’ingrandimento dell’ossessione dei commentatori politici nazionali per […]

Sparatoria

Uno se la prende con chi da mesi soffia irresponsabilmente sul fuoco della protesta, un altro con chi da mesi irresponsabilmente lo ignora. In Italia i fatti hanno una speciale equanimità: confermano sempre i pregiudizi di tutti.

L’ultima novità della Seconda Repubblica

Il governo di Enrico Letta si presenta a tutti gli effetti come l’ultima novità della Seconda Repubblica. Da un lato appare come l’apoteosi del ventennio berlusconiano, con il vicesegretario del Pd alla guida e il segretario del Pdl a fargli da vicepremier, dall’altro come l’ennesimo, disperato tentativo di fuoriuscirne. Tentativo omeopatico, che segue il fallimento della soluzione tecnica, evaporata alla prova del governo, e l’inutile agonia dell’alternativa politica, di fatto già morta nelle urne del 25 febbraio, ma in verità mai neppure tentata. Se tralasciamo infatti l’incredibile serie di contraddizioni accumulate negli ultimi due mesi dal Pd, il governo Letta appare pienamente coerente con la linea disegnata da Pier Luigi Bersani nella direzione dell’8 […]

Il conto delle primarie

La campagna elettorale è finita. Una lunghissima campagna elettorale, cominciata di fatto con la convocazione delle primarie nella primavera del 2012. Dopo un anno intero di mobilitazione permanente, è tempo di abbandonare la propaganda e di domandarsi cosa è successo, per quale ragione l’esito di una così lunga mobilitazione è stato tanto lontano dalle aspettative. L’idea che le primarie fossero la risposta più efficace alla sfiducia e alla delegittimazione della politica non ha mai abbandonato Pier Luigi Bersani. Il resto del gruppo dirigente si è convinto strada facendo, vedendo i risultati. Risultati talmente inebrianti da indurre Massimo D’Alema a fare pubblicamente autocritica per non avere creduto sin dall’inizio nella panacea del gazebo. Risultati che […]

Achille e la tartaruga al Quirinale

Il fatto è che, nonostante la numerazione continua, gli articoli 92, 93 e 94 della Costituzione italiana – ossia la nomina, il giuramento e la fiducia al governo – non riempiono tutti gli spazi. Il Presidente nomina, il Governo giura