La religione è un blik

Un lunatico è convinto che tutti lo vogliono uccidere; i suoi amici gli fanno conoscere le persone più dolci e più rispettabili e poi gli dicono: «Vedi, non vogliono ucciderti, ti parlano nel modo più cordiale; non ne sei ancora convinto?». Ma il lunatico risponde: «Non è che uno stratagemma diabolico: anche questi, come gli altri, stanno complottando contro di me» […]. Applichiamo all’esempio il test di Flew: il lunatico non accetterà alcuna condotta come contraria alla sua teoria; perciò la sua teoria, sulla base del test, non dice nulla. Ma noi seguitiamo a pensarla diversamente da lui, altrimenti non lo considereremmo un lunatico e non ci sentiremmo a disagio con lui. Possiamo dire […]

Violenza e dottrina

Ho spesso osservato con stupore che gli uomini che si vantano di professare la religione cristiana, cioè l’amore, la gioia, la pace, la continenza e la lealtà con tutti, lottano tra loro con grandissima ostilità e nutrono quotidianamente un odio più che acerbo, tanto che sarebbe più facile riconoscere la fede di ognuno di essi da questa pratica di violenze che non da quella dottrina. In effetti, la situazione è tale che per conoscere la fede di ciascuno, se cioè sia cristiano o turco o giudeo o pagano, basta osservarne il comportamento e l’abito, basta sapere se frequenta questa o quella chiesa o infine se aderisce a questa o a quella opinione e giura […]