Armed & Heavy

I bombardieri lanciano, nessun richiamo / Minuti separano dalla caduta del missile / Osservate il vostro ultimo cielo / Domandandovi se resta tempo per piangere”. Si tratti solo di classiche liriche metal o di riferimento ad avvenimenti recenti, con “A Matter Of Life And Death”, gli Iron Maiden incidono il loro opus numero quattordici – più nove live album – in circa ventott’anni di carriera. La Vergine di Ferro spalanca le sue braccia, infatti, nel 1979, in tempo per iscriversi alla New Wave Of British Heavy Metal e per diventare punto di riferimento stilistico/iconografico per le legioni metalliche a venire; discepoli di Black Sabbath, Led Zeppelin e Deep Purple, coevi di Judas Priest e […]

I figli degli U2

Dicono di ispirarsi agli U2, periodo “Achtung Baby”. Degli U2 sono stati all’inizio cover band, per poi diventare, dopo il successo del loro primo lavoro (“Hopes And Fears”, 2004), opening band per alcune date del tour di “How To Dismantle An Atomic Bomb”. Tra i si dice, la scelta del nome, caduta su una vecchia conoscenza scolastica dopo aver scartato una prima idea (“Coldplay”) passata a un compagno di corso (Chris Martin). Da qui, grazie anche a un percorso di carriera più lento e travagliato, il sospetto di essere musicalmente debitori al gruppo di “X&Y”, quando, in realtà, si sono mossi in contemporanea. Non hanno avuto vita facile, i Keane. E il nuovo “Under […]

Stadium Arcadium

Arcadia – Con riferimento all’omonima regione greca, quale fu favoleggiata dai poeti bucolici, paesaggio ameno, scenario di vita idillica… *estens. (spreg.) Accolta di letterati o di conversatori inconcludenti”. Esiste, altrove su questo pianeta, una regione paragonabile – quantomeno secondo gli standard culturali del turismo e dell’immaginario di massa – all’Arcadia? Un luogo che sia sinonimo di vita equilibrata e naturale; che richiami immagini di spiagge assolate, onde giganti da domare, corpi atletici e abbronzati? Più d’uno, in effetti, ma la California è la vera Arcadia dell’Occidente Moderno: la Mecca del Cinema, la fucina ispiratrice di scrittori e musicisti, la terra del fitness e dell’attenzione all’ambiente. Un luogo così virtuale da dare ai nervi, proprio […]

Il lusso di accontentarsi

Lo stesso giubbotto in pelle. La stessa identica musica: inutile chiedere a Lemmy di cambiare. Non c’è motivo di farlo, poi. Ian Fraiser “Lemmy” Kilmister è i Motorhead: non solo perché li ha fondati e ne è l’unico componente originale sopravvissuto (aggettivo particolarmente adatto al soggetto, uno di quei tipi sciupati che a vent’anni hanno già l’aria del reduce); ma anche perché incarna alla perfezione il ruolo del biker, del duro a morire, del mastino deciso a non mollare mai: nel caso specifico, deciso a non mollare quel sound pesante e veloce, incalzante e inesorabile che ha fatto scuola a generazioni diverse e a stili diversi, dal punk allo speed metal. Ormai quasi sessantunenne, […]

Dov’è la gloria

Sì, sono religioso. Sono un Satanista… E’ una serie di valori a cui mi attengo… Cerca di vederli come la Legge di Natura per gli animali della foresta. Vivono secondo la legge del più forte… La Cristianità è l’esatto contrario. E’ un gruppo di deboli che si unisce e lavora come uno solo. Questo è del tutto contrario alle leggi di natura”. Questo polveroso condensato di idiozie filosofiche proviene da un’intervista ad Infernus, leader, fondatore e chitarra dei Gorgoroth. L’unica buona notizia è che “Ad Majorem Sathanas Gloriam”, nuovo cd della band norvegese, si salva almeno sotto il profilo musicale, riproponendo la ferocia – ai limiti del rumore – e la tecnica a cui […]

You have no faith in medicine?

Principi attivi: 500 mg. di Jack White (voce, chitarre, tastiere), 250 mg. di Brendan Benson (idem), 125 mg. di Jack Lawrence (basso) e 125 mg. di Patrick Keeler (batterie). White e Benson sono principi attivi della famiglia di Detroit, Michigan, già impiegati nei medicinali White Stripes e Brendan Benson; Lawrence e Keeler, della famiglia di Cincinnati, Ohio, sono altresì impiegati nel composto comunemente conosciuto come The Greenhornes. Comune a questi principi è la particolare combinazione di molecole garage e blues rock, in associazione a elementi di Brit-rock e a sonorità anni ‘60 e ’70. Ingredienti: ogni confezione di “Broken Boy Soldier” è prodotta dai laboratori “The Raconteurs” (sede attuale: Nashville, Tennessee) e contiene un […]

Summa metallis

Nihil verum nisi mors”. Con questa vivace epigrafe, salutano i Celtic Frost sul loro sito. Il paradigma della tranquillità bucolica, si dirà: ma una difficile infanzia e un tenore di vita non da cartolina fanno di Tom Gabriel Fischer (o T.G.Warrior, secondo le ere e gli umori) un cittadino non modello, ovvero non rispondente ai quieti canoni dei Cantoni svizzeri. Quando, nel 1982, raduna il bassista Steve Warrior e il batterista Bruce Day per formare gli Hellhammer, Tom ha già aspirazioni chiare: la New Wave Of British Heavy Metal è per lui riferimento basilare e punto di partenza; il sound di gruppi ammirati come Venom e Raven, obiettivo da raggiungere e surclassare. Bruciata la […]

Il ghiaccio sottile dei Tool

Come nel primo film del “Decalogo” di Kieslowski, dove il padre, docente universitario, calcola con il computer fin dove il figlio può spingersi a pattinare sul lago, il sound dei Tool è un complesso esercizio sul ghiaccio; come nel film, il momento in cui la lastra cede, frantumando la fragile chimera della perfetta previsione matematica, è un evento al tempo stesso imprevisto e prevedibile. Per il cattolico regista polacco quel momento rappresenta il castigo per la malriposta fede nel dio sbagliato (la scienza come un assoluto); per la band americana, non estranea alle tematiche religiose, rappresenta invece il punto di arrivo della tensione accumulata e costruita con pazienza attraverso lunghi incisi strumentali o la […]

Mark e la frustrazione del precursore

Alcuni tra voi mi chiedono anche di pubblicare i testi. Hey, se avessi voluto farvi leggere una poesia, li avrei fatti pubblicare sul cd. Il fatto è che la poesia mi dà ai nervi. I testi dovrebbero essere ascoltati nel contesto della musica – se riuscite a sentirli”. Mark McLaughlin, alias Mark Arm, non dovrebbe lamentarsi troppo anche se avrebbe qualche ragione per farlo: è stato un precursore, il primus movens di un’intera scena e il più fedele continuatore di un’attitudine musicale. Per contro, in termini di fama, copie vendute, citazioni storiografiche, ha ottenuto meno dei suoi coetanei, collaboratori ed epigoni: i volti di Nirvana, Pearl Jam e Soundgarden sono scolpiti a imperitura memoria […]

That’s hell, folks

The rain’s falling / Flashes of light on your bloody face, this face you hated / Even the darkest sky seems to cry / Tonight… you died (…) Shoot! / Pull the trigger! / Free yourself! / Eat the gun / Pull the trigger!” Un simpatico invito al suicidio, sostenuto con il giusto tono di (rauca) voce e accompagnato dal debito martellamento sonoro. Tirare il grilletto, liberarsi. Ecco cosa succede quando un gruppo di raider marsigliesi scorazza per i gironi dell’Inferno metallico. Non è solo per la recente immersione dei guru Sepoltura nella Divina Commedia che l’Inferno gode di popolarità presso le generazioni contaminate dal verbo metal; e non è certamente solo perché Marsiglia […]