Portanti e portati

Uno ha sempre un leggero disorientamento quando sente ai tg frasi del tipo “come sostiene Sircana” o “il portavoce Sircana ha definito la proposta…”. La perplessità è dovuta a un’idea forse troppo statica del mestiere di portavoce in forza della quale risulta stonata una comunicazione che, vocalmente parlando, mette il portante quasi sullo stesso piano del portato. Intendiamoci, la colpa è anche del giornalista che potrebbe semplicemente omettere il nome e il cognome della fonte ufficiale e azzardare un “Prodi sostiene che…”. Anche se quel giornalista va in parte giustificato visto che Silvio Sircana dà l’idea di gestire il ruolo in maniera tutt’altro che light. Tanto che nelle interviste a Prodi appare spesso sullo sfondo quasi fosse un pittore che firma l’affresco con il proprio ritratto. C’è di più: quando lo si vede annuire alle spalle del premier, qualcuno potrebbe essere indotto a pensare al ventriloquo Luis Moreno. Che onestamente, a livello di comunicazione, non è il massimo.

Comments are closed.