• Approccio olistico alla pandemia

    Premessa La violenza con cui siamo stati colpiti dalla seconda ondata di contagi da Covid-19 ha dimostrato che i nostri sistemi di difesa, messi a punto al prezzo di enormi sacrifici nel pieno del primo assalto, non sono stati sufficienti a proteggerci dagli attacchi successivi. E se dovessero restare invariati, non lo saranno neanche nel prossimo futuro. Sappiamo che, nella migliore delle ipotesi, prima della fine del 2021 sarà molto difficile giungere a una diffusione dei vaccini tale da metterci definitivamente al sicuro. Il primo problema, quindi, è cosa fare fino a quel momento. Il secondo problema è il valore di quel “definitivamente”: cosa fare, cioè, nel caso in cui un nuovo virus (o […]

Seguici su Telegram

Radio Left Wing

Cosa dicevamo il
5 Dicembre 2005
cosa dicevamo

Il ritorno di McEnroe

A quarantasei anni, John McEnroe potrebbe tornare a giocare nel circuito professionistico, in doppio con Jonas Bjorkman. L’esordio della coppia è fissato per il prossimo 15 febbraio, al torneo di San José, in California. Di solito, per un vecchio campione, ritirarsi dal ritiro non è una buona idea. Se vi ricordate il ritorno di Borg nei primi anni novanta sapete di cosa parliamo, se non ve lo ricordate vi consigliamo vivamente di restare nell’ignoranza, conserverete un miglior ricordo del campione svedese. Certo il doppio è un’altra cosa, McEnroe è stato l’ultimo giocatore di primo piano ad avere successo sia in singolo che in doppio, e proprio in coppia con Michael Stich ha avuto il […]