L’ago della convinzione

A Pier Ferdinando Casini non piace la definizione di “ago della bilancia”. Sono tutti opportunisti, ha detto venerdì sera intervistato da Daria Bignardi, io invece ho delle convinzioni. Pochi minuti dopo, rispondendo a una domanda su Di Pietro, spiega che aveva un pregiudizio su di lui, maturato con tangentopoli, ma ora sta ci sta ripensando, e poi “certamente non è un fesso”. Quanto a una possibile alleanza, “per il futuro si vedrà”. Perché avere delle convinzioni è lodevole, e non lasciarsene condizionare ancora di più.

Comments are closed.