Imboscati

Con questi dirigenti non vinceremo mai” disse tempo fa un bravo regista e pessimo comiziante. Ma è pur vero che ci sono dirigenti e dirigenti. Sabato, durante l’agguato dei disobbedienti al corteo dei Ds, alcuni dirigenti hanno deciso di rimanere e si sono stretti al fianco dei militanti, hanno fatto cordone, hanno affrontato lo scontro fisico per non lasciare soli i loro compagni e proteggere le persone che avevano deciso di sfilare dietro le loro bandiere. Altri dirigenti, dirigenti di quello stesso partito, avevano deciso di sfilare per proprio conto. Informati, hanno minimizzato. In qualche caso hanno trovato persino il coraggio di negare l’accaduto, correndo in difesa dell’aggressore, come nel loro migliore stile. I primi sono quelli con cui ce l’aveva Moretti. I secondi sono quelli che lo applaudivano mentre lanciava il suo anatema.

Comments are closed.