Minori

Da diverso tempo il ministro della Salute aveva provveduto a rendere infernali le domeniche dei fumatori, imponendo lo spegnimento di tutti i distributori di sigarette fino alle ore 21, onde tutelare i minori (che evidentemente, secondo Sirchia, fumano come turchi anche all’età in cui i genitori non permettono loro di uscire dopo le nove). Ora il ministro della Salute ha provveduto a rendere infernali anche tutti gli altri giorni della settimana, con una legge che impedisce a chiunque di fumare praticamente ovunque. Poi è arrivata l’esortazione del Codacons, che ha chiesto di più: ora bisogna proibire il fumo anche in auto. La stessa associazione ha istituito inoltre un apposito “sportello anti-fumo passivo”, invitando gli italiani a denunciare lì i locali in cui i gestori si rifiutino di applicare la norma e denunciare i clienti, con tanto di numero di telefono per le soffiate e “pool di legali” per “perseguire i responsabili”. Quando gli appositi aspiratori previsti dalla legge saranno pronti e operanti in ogni angolo della città, non temete, cominceranno anche i roghi.

Comments are closed.