A volte ritornano

Qualche sera fa, facendo zapping, ci siamo ritrovate tutto a un tratto in pieni anni Ottanta. Su Italiauno stava andando in onda nientemeno che V-Visitors. Se non avete la più pallida idea di quello di cui stiamo parlando, probabilmente è perché all’epoca non avevate ancora raggiunto l’età della ragione. Molto prima che X-Files, Roswell, Taken e tutti gli altri alieni (che nel frattempo hanno infestato le nostre vite) arrivassero sugli schermi, i Visitors erano già diventati storia. Era infatti il 1984 quando i famosi lucertoloni verdi entrarono nello nostre case fingendosi amici pacifici. Divenendo ben presto una serie di culto. Probabilmente è per questo che quando quella sera ci siamo ritrovate con vent’anni di meno, era tutto proprio come lo ricordavamo: le tute rosse, le lingue biforcute, la bambina metà umana e metà visitatore e soprattutto le martellanti note della sigla. Diana era un’algida cattiva e seppur bella, conservava intatto quel sorriso da strega di Biancaneve poco prima di regalare la mela. Anche Donovan era ancora al suo posto: sufficientemente bello e coraggioso da farci innamorare tutte. Poi c’era lei, Juliet, la sua amata: bella e intelligente, coraggiosa e indipendente, decisamente troppo per una rivale, perfino per una rivale televisiva. E infine c’era Willie. L’alieno buono, perché almeno uno buono ci doveva pur essere. Quello che era l’unico a non sapere parlare bene la nostra lingua. Quello che era sempre dolce e gentile. Quello che – a dirla tutta – era un po’ imbranato. Insomma ce le aveva un po’ tutte e proprio per questo era il nostro preferito. Solo tempo dopo scoprimmo che dietro sembianze umane, oltre alla faccia di lucertola, si nascondeva quella di Freddy Krueger. Ma ormai era troppo tardi per tornare indietro.
Se tutto questo vi giunge stranamente nuovo o se invece siete stati presi da una profonda crisi di nostalgia, state tranquilli: a tutto c’è rimedio, specialmente con le serie tv. Da venerdì 1 aprile alle 21, Canal Jimmy manderà in onda per cinque settimane gli episodi delle due miniserie. E a quel punto non potrete più fingere di non ricordare.

Comments are closed.