Il Codacons perde colpi

Intendiamoci, il Codacons su alcune cose ha ragione marcia. E’ la puntualità nel cavalcare la polemica del momento che infastidisce. Strategia, si dirà. Se durante una notte buia come il peccato originale, uno si mette sotto l’occhio di bue e fa vedere che esiste e lotta per l’umanità negletta, che male c’è? Quando impazza la polemica sul Wrestling, dice la sua sul Wrestling. Ci sono le prove di maturità e, dopo le fughe di notizie via web, presenta un esposto alla Procura della Repubblica di Roma proponendo di invalidare tutto, anzi di abolire l’esame per sempre. La titolazione dei comunicati stampa poi è spesso creativa e allusiva, tipo “Benzina: nel 2005 una settimana di vacanza costerà mooolto di più..” (con tre “o” e soltanto due puntini). Cioè a dire: siamo mica scemi qua. Però è chiaro che stanno perdendo colpi: non hanno ancora detto niente sulla disputa “culatello contro renna affumicata” innescata improvvidamente dal nostro presidente del Consiglio.

Comments are closed.