Sei piedi di separazione

Adesso che la terza stagione di Six Feet Under volge al termine la ragazza di Nate (quella con cui ha avuto il bambino) sembra avere finalmente recepito il messaggio. La nostra non è cattiveria, è una scelta di campo. Non ce ne voglia la povera Lisa, ma fra lei e Brenda non c’è mai stata partita. Che la sua storia con Nate avrebbe avuto vita breve era chiaro a chiunque fin dall’inizio, incluso il suo fidanzato. Il problema – come si dice sempre in questi casi – non è lei, il problema è Nate, o più precisamente la sua ex fidanzata. Perché malgrado Lisa si sia presentata con tanto di figlioletto a carico e una serie inesauribile di insicurezze, non è abbastanza problematica per i nostri gusti, figuriamoci per quelli della famiglia Fisher. Brenda invece ha proprio tutte le carte in regola. Ha una personalità complessa e una vagonata di problemi irrisolti da tirare fuori al momento giusto. Ha perfino un tatuaggio sulla schiena nel quale c’è scritto Nathaniel. E Nathaniel è il nome completo di Nate Fisher. Ma non pensiate che ci sia un qualche risvolto romantico, stiamo pur sempre parlando di Six Feet Under e – trattandosi di Brenda – non poteva che diventare una faccenda inquietante. Infatti c’era di mezzo un ricordo di infanzia (il libro per bambini preferito “Nathaniel e Isabel”) e il solito rapporto morboso con il fratello. Tanto che lui ha un tatuaggio con l’altra metà della citazione. E’ evidente che in confronto Lisa sembri quasi normale. E l’ennesima dimostrazione l’abbiamo avuta in settimana. Quando le due si sono incontrate, Lisa sconfortata ha confessato di sapere che Nate non l’ha mai amata. Brenda, senza scomporsi minimamente, ha ribattuto: “Non ha mai amato neanche me”.

Comments are closed.