Scienziati

Fini e Casini insistono: per il Quirinale occorre seguire il metodo Ciampi. Boselli incalza: per il Quirinale non si può seguire il metodo Moggi. Rutelli non molla: bisogna evitare una riedizione più o meno corretta del metodo Marini. Il Cavaliere dice Letta, ma sembra tenere le carte coperte. Ed è un vero peccato che non ci sia più Lucio Colletti, che oggi avrebbe potuto riprendere una pagina del suo Ideologia e società per spiegargli tutto in modo semplice e chiaro: “La metodologia è la scienza dei nullatenenti”.

Comments are closed.