You have no faith in medicine?

Principi attivi: 500 mg. di Jack White (voce, chitarre, tastiere), 250 mg. di Brendan Benson (idem), 125 mg. di Jack Lawrence (basso) e 125 mg. di Patrick Keeler (batterie). White e Benson sono principi attivi della famiglia di Detroit, Michigan, già impiegati nei medicinali White Stripes e Brendan Benson; Lawrence e Keeler, della famiglia di Cincinnati, Ohio, sono altresì impiegati nel composto comunemente conosciuto come The Greenhornes. Comune a questi principi è la particolare combinazione di molecole garage e blues rock, in associazione a elementi di Brit-rock e a sonorità anni ‘60 e ’70.
Ingredienti: ogni confezione di “Broken Boy Soldier” è prodotta dai laboratori “The Raconteurs” (sede attuale: Nashville, Tennessee) e contiene un blister-cd da 10 compresse. Ogni compressa impiega una differente miscela di componenti, unitamente ai quattro principi attivi di base. “Steady As She Goes”, dal piacevole e ritmato riff, conferisce al palato un lieve retrogusto Beach Boys; “Hands” e “Yellow Sun” aggiungono alla molecola principale l’uso della chitarra in puro stile The Who tra “I Can See For Miles” e “Who’s Next”; “Store Bought Bones” associa ad alcuni atomi di boogie e southern rock una dose robusta di organo farfisa (su licenza della “Waiting For The Sun”, Ltd di Ray Manzarek); “Broken Boy Soldier” e “Blue Veins” presentano un gusto più chiuso, tra blues tradizionale e psichedelia acida – quest’ultimo componente, diffuso in tutte le compresse, segue la ricetta elaborata negli anni ’80 dai Fratelli Fallon per il medicinale “The Steppes”; “Intimate Secretary” assicura un gusto più personale, meno influenzato dalla miscela di sapori impiegati; mentre “Together”, “Call It A Day” e “Level” appartengono alla categoria dei placebo.
Posologia: uno-due ascolti al giorno o secondo differente prescrizione medica, in casi di prostrazione psico-fisica, stress, depressione, ansia. In ogni caso, non superare le cinque somministrazioni giornaliere.
Effetti collaterali: non sono noti effetti collaterali specifici; tuttavia, nei soggetti predisposti, la ripetuta combinazione di elementi già noti può produrre smodata euforia (“Steady As She Goes”, “Hands”, “Store Bought Bones”), alternata a momenti di moderata noia (“Call It A Day”, “Together”). Nei pazienti già in cura con altri medicinali a base di Brit-rock, Garage e Psichedelia in generale, potrebbero osservarsi fenomeni momentanei di allucinazione uditiva, quali la sensazione di ascoltare Steppes, Xtc, Robin Hitchcock, Jethro Tull, Rush e financo Elton John, al posto della compressa assunta.
Letteratura: secondo il Prof. Thomas Walker della Miskatonic University “l’associazione d’una così varia scelta di molecole favorisce la vitalità del prodotto, grazie anche all’innesto – a livello cellulare – di variazioni destabilizzanti, frutto delle più moderne tendenze. E’ peraltro possibile che i pazienti possano avvertire, in modo anche prolungato, una sensazione di già sentito: in questo caso, è sufficiente considerare che la validità dei principi attivi impiegati conferisce al prodotto in sé la natura di diligente e piacevole compitino”.
Interazioni medicamentose: il “Broken Boy Soldier” produce un piacevole effetto di distrazione dall’assunzione terapeutica di metallo pesante; non sono presenti effetti indesiderati in abbinamento ad altre categorie medicinali, salvo un persistente dubbio riguardo alla sostanza effettiva del prodotto. Da determinare, inoltre, la precisa linea di confine tra la citazione colta e la spudorata riproposizione, soprattutto nel principio attivo Jack White.
Conclusioni: prodotto gradevole, da banco, distribuito anche nei migliori supermercati. Se i quattro principi attivi dovessero decidere di crescere, i The Raconteurs potrebbero perfino diventare un farmaco di classe A.

Comments are closed.