Vincono i giovani

Lettera di risposta al nostro appello

 

Cara Left Wing,
ci vediamo a Tarquinia per #Parliamone, la due giorni dedicata al confronto di opinioni, idee e progetti animata dai giovani. Lo considero quanto di più buono e propositivo possa esserci per la Politica, quella con l’iniziale maiuscola. E magari in una pausa tra un dibattito e l’altro cogliamo anche l’occasione per visitare la città di Tarquinia che ci ospita. Scopriremo una città accessibile, ordinata, a portata di cittadinanza e turisti. Il risultato del buon lavoro svolto nell’ultimo decennio da una amministrazione a guida Partito democratico che, a Tarquinia, ha dimostrato come gli impegni (elettorali) e gli obiettivi (istituzionali) possano rispettivamente essere rispettati e raggiunti. Ciononostante alle ultime elezioni amministrative lo stesso Partito democratico di Tarquinia ha subito una dura sconfitta, non riuscendo neanche a raggiungere il ballottaggio.

Lo scorso giugno, infatti, a Tarquinia la democrazia elettorale ha ritenuto opportuno cambiare. E la volontà del popolo va rispettata. Sempre. Ma anche analizzata. Perché da una sconfitta si può risorgere soltanto con l’umiltà e la coscienza di chi riconosce gli errori ma vuole ripartire. Forse a Tarquinia è mancato quel ricambio generazionale che, ne sono certo, avrebbe continuato a far bene. E sì perché sono i giovani che, in questo momento, devono avere la forza di vincere la scommessa delle tornate elettorali future. Allora da Tarquinia e per le prossime sfide – locali e nazionali – l’invito lo rivolgo ai tantissimi ragazzi e ragazze che animeranno l’imminente #Parliamone: vivete le sezioni, portate una ventata di innovazione, animate il dibattito interno. Insomma, proponetevi. Perché la buona politica, un’amministrazione trasparente ed il Partito democratico hanno bisogno di persone come voi.

Simone Roselli
Giornalista

Comments are closed.