• Il silenzio non è una linea politica

    Tra qualche giorno alla Camera si voterà il taglio dei parlamentari. Una riforma sbagliata, voluta dal M5s e alla quale il Pd ha votato contro nelle prime tre letture. Questa volta invece ci si chiede di votare sì, nel rispetto del patto politico che ha portato alla nascita del governo. Ma quel patto prevedeva che, contestualmente al taglio dei parlamentari, fossero inseriti contrappesi istituzionali e soprattutto una nuova legge elettorale utile a bilanciare l’eccessiva torsione maggioritaria prodotta dalla riduzione della rappresentanza. Ad oggi, quando mancano pochi giorni all’arrivo in aula della riforma, di legge elettorale ancora non si parla. E in questo caso la responsabilità non può essere scaricata sul nostro (numericamente) principale alleato di […]

Seguici su Telegram

Radio Left Wing

Cosa dicevamo il
10 Febbraio 2008
cosa dicevamo

Quando Chiappucci diceva: “Yes, I can”

“Yes, I can” è un pensiero che, prima o poi, attraversa la mente di ogni ciclista. Che si tratti di un’uscita domenicale con gli amici o degli ultimi chilometri di un campionato del mondo fa poca differenza. Funziona così: ci si sente bene, la gamba gira, i muscoli dei polpacci sembrano bielle infrangibili, il cuore batte forte ma non troppo e il respiro è profondo ma regolare. E allora si decide che sì, si può fare, e ci si alza sui pedali. Tutti i ciclisti del mondo, che siano bolsi amatori o tiratissimi fenomeni, sanno tuttavia perfettamente che nove volte su dieci, novantanove volte su cento, l’esito dell’azione sarà fallimentare: la sensazione di potenza […]