La peste e il dovere del coraggio

Mentre Roma discute – avrebbero detto i latini, nostri antenati – la Francia è messa sotto scacco dal terrorismo jihadista

La chiesa Usa e Francesco

Sin dall’inizio del pontificato di Francesco era chiaro agli osservatori avvertiti che la chiesa cattolica negli Stati Uniti

Laboratorio Campania

Sembra di sentire quella filastrocca dei bambini, con gli elefanti che ballavano sul filo di una ragnatela: la ragnatela

La disciplina di partito nell’èra Renzi

Poche espressioni della lingua italiana suonano oggi più antiquate della parola disciplina. Forse soltanto una: partito.

La fiction seriale del Pd

Tutte le telenovele e le serie tv di grande successo, quelle capaci di durare dieci, venti o anche trent’anni filati, a un certo punto…

Il cardinale Scola e il Sinodo

Le schermaglie pre-Sinodo dei vescovi hanno preso quota, e in questi ultimi giorni il cavallo di battaglia di quanti si oppongono…

Festival e Forum

Si apre oggi la quattordicesima edizione del Festivalfilosofia di Modena Carpi e Sassuolo. È una notizia? Certo che è una notizia

Guerre illimitate e (non) strategie

Nel suo discorso al paese della notte scorsa, Barack Obama ha sottolineato la necessità di alzare la soglia dell’impegno contro lo stato

La malattia di chi ha perso fiducia

Il legno storto dell’umanità. «Da un legno così storto come quello di cui è fatto l’uomo, non si può costruire nulla di perfettamente dritto». Se è così, se l’uomo è fatto così, allora come può bastare il vocabolario del diritto a tenere insieme una società?

Un papa che fa pregare re e presidenti

Il fatto che papa Francesco abbia invitato in Vaticano Shimon Peres e Abu Mazen a pregare per la pace rientra nelle tante novità di questo pontificato, ma anche nella storia della romanità.