Quei nostalgici di ricette fallite

Complice anche la fiorente pubblicistica che ha riportato in auge il tema della diseguaglianza, abbiamo imparato un po’ tutti a familiarizzare con le complesse misure statistiche che fino a poco fa erano confinate agli studi degli economisti…

Renzi e D’Alema

È una «confessione»: per il ministro del Tesoro Pier Carlo Padoan – passato anni fa, ben prima di arrivare a via XX settembre, per le stanze di Italianieuropei, la Fondazione presieduta da Massimo D’Alema…

Obama e Francesco

La visita del presidente Obama da papa Francesco del 27 marzo ha molto di rituale, ma non del tutto rituale. C’è una questione politica, sia per il papa che per Obama, e una questione di geopolitica globale del cattolicesimo…

Perché l’Italicum non mi convince

Caro direttore, ho letto con interesse il tuo editoriale di ieri e non voglio lasciare cadere le riflessioni che offre ai lettori e le domande che pone ad alcuni di noi.

L’eterna purezza

Siccome tutto è cominciato con una divisione, nel ’21, e visto che ieri ne era anche l’anniversario, le dimissioni di Gianni Cuperlo hanno di nuovo sollevato il fantasma della scissione

La logica del Cuccuzzarum

Non c’è da stupirsi se la decisione della Consulta sulla legge elettorale è arrivata prima della sua tanto invocata riforma. Da quando in Italia è stato introdotto il maggioritario, infatti, non è mai accaduto che gli opposti schieramenti abbiano trovato un accordo sulle regole del gioco. E questa è di per sé una sentenza più pesante di quella emessa dalla Corte costituzionale…

Le parole giuste

Le parole non sono le cose, ma siccome alle cose andiamo attraverso le parole, forse non è inutile chiedersi a quali parole affidiamo la rappresentazione del Mezzogiorno…

Un papa che fa domande

La conferenza stampa in Vaticano di presentazione del documento preparatorio del prossimo Sinodo straordinario dei Vescovi sulla famiglia (5-19 ottobre 2014) rappresenta un ulteriore passo nel pontificato di Papa Francesco

Il berlusconismo non finirà nei gazebo

La proposta di scegliere il candidato del centrodestra a palazzo Chigi attraverso primarie aperte, rilanciata ieri da Angelino Alfano, pare aver fatto arrabbiare parecchio il Cavaliere. Eppure la dichiarazione del vicepremier non aveva toni particolarmente audaci. «La mia idea non è cambiata rispetto alla fine del 2012, quando lanciammo le primarie»

Bill, Mark e il conflitto irrisolto

«Immaginiamo di fondare una città!» esclama Socrate al Financial Times, conversando con i due fratelli minori di Platone: Mark Zuckerberg e Bill Gates. Se avete letto i libri o visto al cinema la mirabolante saga di Percy Jackson, la commistione fra l’antico mondo greco e l’avveniristico mondo dell’high tech non vi sorprenderà. Perciò proseguo.