La comunità umana

Cara Left Wing, la prima volta che sono andato negli Stati Uniti mi hanno dato una macchina a noleggio e un weekend libero. Così una domenica mattina ho acceso il motore e sono partito. Di quel giorno ricordo praticamente tutto – l’idea di fare Atlanta-Memphis-Atlanta in giornata (chiaro esempio di passopiulungodelgambismo e totale inconsapevolezza dei limiti di velocità autostradali americani), il grande cartello verde che segnava la linea di cambio del fuso orario con la straniante sensazione di vedere il futuro per un gioco dell’orologio, lo sciame di famiglie vestite a festa che usciva da quello che mi spiegarono essere un college frequentato da soli ragazzi neri a Chattanooga. Fra le molte immagini nitide […]

Goodbye Ratzinger

Dall’esplosione della crisi economica mondiale a oggi, due sembrano essere le principali novità apparse sulla scena internazionale: l’elezione di Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti, all’inizio di questa fase, e l’ascesa al soglio pontificio di papa Francesco, alla fine, appena pochi mesi fa. Il nesso causale tra la crisi economica e l’elezione di Obama è evidente, considerato che la stessa campagna elettorale dovette essere praticamente sospesa per consentire a entrambi gli schieramenti di approvare in parlamento il più grande piano di aiuti di stato della storia americana. Ma è difficile non sentire anche nelle parole, nel tono e nei gesti di papa Francesco qualcosa di più di una generica sensibilità al contesto in […]

Il paradiso dei nerd

Era il maggio del 2010 quando è andata in onda l’ultima puntata di Lost, una delle serie più popolari degli ultimi anni, eppure a tre anni dalla sua conclusione siamo ancora qui a discuterne. Il motivo è semplice: i fan più affezionati non si sono ancora rassegnati al suo epilogo. Perlomeno quelli che l’avevano preso più alla lettera. Ancora il 2 ottobre scorso, un esausto Damon Lindelof, uno dei celebri sceneggiatori della serie, ha approfittato della conclusione di un’altra serie di successo (Breaking Bad) per esibirsi in un ultimo accorato sfogo contro tutti i critici, fan delusi e raffinati commentatori che in questi anni non hanno fatto altro che torturarlo per il modo in […]

Da Camaldoli alla Costituente

Come accadde per tutte le famiglie culturali e politiche del Novecento italiano,  anche il modo in cui i cattolici contribuirono alla costruzione dell’Italia repubblicana dipese da un insieme di fattori non solo ideologici e politici, ma anche esistenziali. Il lento e faticoso approdo alla democrazia avrebbe potuto rimanere un approdo solo intellettuale o, peggio, solo strumentale, se anche dei cattolici non avessero patito, durante il ventennio fascista, l’esilio e il carcere, la violenza squadrista e talvolta la morte, e poi, durante la guerra, l’internamento e la lotta partigiana. Quando Alcide De Gasperi ritorna, così insistentemente, sull’importanza del “metodo della libertà” nella vita politica e culturale, sul dovere di rispettare non solo le idee che […]

Dalla fabbrica alla chiesa

Quando abbiamo pensato per la prima volta all’idea di dedicare il primo numero della nostra rivista alla chiesa, e giusto dopo il numero zero dedicato alla fabbrica, lo confessiamo, sotto sotto, ci muoveva un po’ anche il gusto della provocazione nei confronti del nostro mondo. Ci riferiamo a una sinistra che in questi anni ha finito per perdere molta della sua antica aggressività nei confronti del capitale e della finanza, sfogando in compenso quel poco che restava della sua sete di giustizia e riscatto nell’invettiva contro la chiesa cattolica. Per qualche strana ragione, infatti, generalmente buddisti, musulmani, ebrei e induisti vengono risparmiati da questo genere di polemiche, forse per evitare l’accusa di arretratezza, razzismo, […]

Il contrario dell’individualismo

Anticipiamo l’editoriale che aprirà il nuovo numero di Left Wing, dedicato alla chiesa, che sarà in libreria nei prossimi giorni. L’Italia come la vediamo oggi, piegata da una crisi che sembra non finire mai e divisa da sempre più forti diseguaglianze, impoverita e sfiduciata, è anche figlia nostra. Figlia della sinistra. Figlia dei nostri errori e dei nostri insuccessi, della nostra inadeguatezza di fronte a un declino che non era – e non è – inevitabile. Si potrebbe dire lo stesso dell’Europa che lascia affondare un intero paese come la Grecia tra crisi economica, populismo e persino il risorgere dell’incubo nazista. Tutta l’Europa meridionale, in cui siamo anche noi, viene lasciata scivolare su questa china […]