Il tracollo di una borghesia

La vicenda finanziaria degli ultimi anni rivela la dissoluzione della borghesia capitalistica italiana, ma anche l’impotenza politica, prima ancora che economica, delle forze…

Su Telecom, mano alla leppa

E’ la settimana decisiva, per gli sviluppi giudiziari del tentativo Unipol su Bnl. Inutile illudersi. Se fossimo in un paese normale, giocoforza bisognerebbe osservare…

Breve storia degli antitaliani

Le ragioni della violenta offensiva scatenata a partire da questa estate dall’attuale gruppo dirigente della Fiat e della Confindustria e dai suoi principali alleati contro i Ds…

Mediorientalia. Tornano i sunniti

Dopo avere disertato le elezioni costituenti del 30 gennaio e parzialmente anche il referendum confermativo della Costituzione del 15 ottobre, i sunniti iracheni…

In memoria di Leo McGarry

Da questa parti non potevamo certo rimanere indifferenti alla notizia della morte improvvisa di John Spencer. Se la cosa non vi dice niente, è perché non sapete che è l’attore che in West Wing interpreta Leo McGarry. Se siete proprio digiuni del telefilm, sarebbe il momento di porci almeno un tardivo rimedio. Non solo Leo McGarry è il capo dello staff del presidente degli Stati Uniti. E’ anche un suo caro amico e fidato consulente. E’ lui che ha deciso e convinto Jed Bartlet a presentarsi alle elezioni presidenziali quando era ancora solo il governatore del New Hampshire. E’ lui che l’ha condotto fino alla Casa Bianca ed è lui che ha fatto in […]

Il salotto buono

Secondo quanto ha scritto domenica scorsa Barbara Spinelli sulla Stampa, facendoci l’onore di una lunga citazione tratta dal nostro ultimo editoriale, il “sito internet dalemiano leftwing.it” sarebbe espressione di quello “schieramento eteroclito” che in questi giorni ha preso le difese del governatore Antonio Fazio. In quell’articolo avevamo scritto: “Se al declino economico si accompagna il declino civile, il comportamento di Antonio Fazio è forse lo specchio della crisi, certo non ne è la causa”. Il comportamento del governatore è lo specchio di questa Italia, la manifestazione plateale della sua cattiva coscienza, che oggi molti vorrebbero esorcizzare facendone un capro espiatorio, bruciandolo sul rogo purificatore. Tale reazione da sommossa contadina non ci pare consona agli […]

Dalemiani

Sempre più spesso sui giornali Left Wing è definito come un “sito internet dalemiano”, espressione di quell’eterna e incancellabile anomalia italiana nota come postcomunismo. Anomalia alla cui rapida eliminazione sabato scorso Paolo Mieli ha esortato il mondo politico che voglia godere delle attenzioni del Corriere della sera. In verità – vuoi per ragioni anagrafiche, vuoi per ragioni politiche – la maggior parte di noi comunista non è mai stata. Quanto al nostro essere dalemiani, se esso consiste nel non prendere la linea da via Solferino o dall’ufficio stampa della Fiat, ce ne faremo una ragione. Possiamo però garantire che oggi, dopo avere ascoltato le parole del direttore del Corriere, la maggior parte di noi […]

Cento colpi di pettine prima dell’opa

La lettura delle attuali vicende economiche e giudiziarie fornita dai principali quotidiani del paese si può riassumere così: l’economia italiana era egregiamente governata da un illustre consesso di anziane signore, le quali risolvevano ogni possibile controversia con buon senso e buone maniere, finché un’orda di barbari, una banda di malfattori senza scrupoli meglio noti come immobiliaristi, questa estate, irruppe nel loro elegante salotto, rovesciò tutti i pasticcini e mise a rischio l’onore e la stabilità dell’intero sistema. Se si prende per buona questa lettura, evidentemente, non si può non considerare l’intervento della forza pubblica che ha liberato il mercato dai barbari come inevitabile e salutare. Una volta riportato l’ordine, non c’è più nulla di […]

King Kong

King Kong è stata l’ossessione di Peter Jackson, fin da quando, ragazzino, se ne innamorò perdutamente. Ogni regista ha dentro di sé il film-da-girare-a-tutti-i-costi e prima o poi, di solito, ci riesce. Dopo il grottesco e divertente “Bad Taste”, il neozelandese dichiarò di voler fare il remake di King Kong. Girò lo stralunato “Meet the Feebles”, una specie di Muppet Show violento e tossico, per mettere da parte i quattrini per l’impresa. Non gli andò come sperava e allora ne approfittò per realizzare “Braindead”, senza alcun dubbio il film più splatter della storia. Si parla ancora di King Kong ma i produttori non sono convinti, nessuno vuole rischiare: come fidarsi di uno con una […]

La crisi dei valori nel metal

Per scongiurare la morte, l’homo sapiens la congeda. Per evitare di dover risolvere il problema, lo cancella” (Michel Onfray, Trattato di Ateologia). Si dibatte spesso, negli ultimi tempi, riguardo l’atteggiamento della moderna società occidentale nei confronti della morte; ed è opinione prevalente che si sia ormai rimosso o si cerchi di rimuovere l’argomento, con il solo risultato di produrre ulteriore alienazione, di perdere in umanità; di privarsi di una “cultura della morte” che sia anche “cultura della vita”. L’edonismo consumista, la perdita delle radici e la crisi dei valori ci avrebbero resi imbelli e immaturi. Questo sarebbe il frutto acerbo della cultura occidentale e della modernità: la rimozione della morte. E la conseguente svalutazione […]