Apocalisse democratica

E’ arrivata l’apocalisse, ci dicono. E deve essere arrivata davvero, perché stanno tornando tutti. In televisione, naturalmente. Prima è toccato a Michele Santoro. Per la verità questo è successo già da un po’, tanto che abbiamo quasi dimenticato che per un lungo periodo era stato assente dalla tv. Poi è tornato Biagi. E adesso tornerà pure Luttazzi, ospite di Biagi. Non dubitiamo che presto tornerà anche Sabina Guzzanti, magari intervistata da Biagi, nella trasmissione di Santoro. Perché evidentemente l’effetto degli epurati Rai si moltiplica esponenzialmente. Intanto, però, è tornato pure Gianfranco Funari, in prima serata su Rai Uno. Lui nell’editto di Sofia non c’era, ma la fama da incontrollabile predicatore colma ampiamente la lacuna, […]

Son tutte mamme le donne del mondo

Tutto quello che c’è da sapere sulle mamme a noi l’ha insegnato Bree Van De Kamp. Prima di lei c’era stata Marion Cunningham. E anche Sally Field in “Brothers and Sisters” se la cava piuttosto bene nel rappresentare quel genere di madre che ha un’opinione precisa su tutto, disapprova profondamente quasi tutto e finge impunemente di volerselo tenere per sé. Purtroppo da queste parti siamo condannati agli stereotipi da fiction nostrana in cui son tutte belle le mamme del mondo e al massimo hanno qualche difettuccio perdonabile, tipo avere ammazzato un mafioso o aver tradito il marito, ma in fondo l’importante è che restino innanzitutto madri. Dunque c’è voluta “La sposa perfetta” per ricordarci […]

Il talento di Mr. Woodcock

cosa dicevamo

In questo paese nessuno fa mai il proprio lavoro. I settimanali non pubblicano le foto di cui sono in possesso. I fotografi non fanno (veri) scoop. I giornalisti si guardano bene dal prendere iniziative, tanto intercettazioni e indiscrezioni arrivano ogni mattina in redazione, gentilmente confezionati in pacchetto regalo. I produttori si fanno passare i nomi delle soubrette da piazzare nei loro programmi dai Lele Mora di turno, e soprattutto da Lele Mora in persona. I politici si preoccupano dell’uso improprio delle intercettazioni solo quando il problema li tocca da vicino (e anche allora diciamo che ci mettono un po’ a recepire, e diciamo pure che ci mettono il tempo necessario a farsi venire il […]

Tutto il potere a Baudo

Prodi ne è chiaramente infastidito, Del Noce ha cercato di ostacolarlo in ogni modo, Veltroni non dice nulla, ma sotto sotto lo teme anche lui. Ormai è chiaro a tutti, e l’hanno capito persino loro, anche se fanno finta di niente. Pippo Baudo vuole diventare il nuovo leader del centrosinistra. Anzi, probabilmente lo è già diventato. D’altronde a cosa gli servirebbero le investiture politiche, l’appoggio dei partiti, il plebiscito delle primarie? Lui ha Sanremo. Lui è Sanremo, nel senso che ne è l’incarnazione più autentica, e Sanremo è l’Italia. Lui che con i suoi settant’anni, con Sanremo e l’Italia, è in perfetta sintonia (e non per il mancato ricambio generazionale, per carità, ma per […]

Tortura e sicurezza nazionale in 24

Chiunque sostenga che quello della fiction sia solo un universo parallelo e superficiale, in cui si rifugia chi voglia sfuggire alla triste pochezza della realtà, probabilmente non ha idea di quanti e quali dispiaceri un piccolo e fedele spettatore sia talvolta costretto a subire. In queste settimane sono arrivate dall’America notizie sconfortanti per gente come noi, che guarda con grande rispetto ad alcune tra le più importanti conquiste raggiunte da quella grande democrazia. Cose, per intenderci, come le serie televisive. Il fatto è che mentre da noi si scoprivano covi di brigatisti intenti a rinverdire ideologie che avrebbero dovuto essere cancellate dal palinsesto da almeno un paio di decenni, da oltre oceano arrivavano novità […]

Lo scopo di Hillary

Finalmente Hillary Clinton ha annunciato che correrà per le presidenziali del 2008. Sebbene lo si sapesse ormai da tempo, l’ufficialità non poteva non destare in noi un certo entusiasmo. Ci aspettiamo grandi cose da lei, il che non significa che debba necessariamente vincere le primarie o le presidenziali. Se consideriamo poi che a contenderle la candidatura troveremo anche Barack Obama, i prossimi mesi si fanno luminosi per noi che guardiano alla parte più sana della politica, quella che non include la politica. Non a caso “I have a feeling it’s going to be very interesting” sono le parole con cui Hillary conclude il video che annuncia la candidatura. Certo, magari lei intendeva qualcos’altro, ma […]

Save the cheerleader

Save the cheerleader, save the world” è il tormentone che ha fatto la fortuna di Heroes, una delle novità dell’ultima stagione televisiva degli Stati Uniti. Per intere puntate i protagonisti vanno avanti ripetendo questa frase senza avere la più pallida idea di quale sia il suo significato. E per tutto il tempo cercano di “salvare il mondo” da una misteriosa catastrofe di cui non sanno praticamente nulla. Tutto questo potrebbe apparire insensato, se non fosse fondamentalmente una storia di supereroi a fumetti: i protagonisti infatti scoprono improvvisamente di avere dei superpoteri, e di conseguenza di avere un (non ben precisato) destino da compiere. Ora, prima di tutto andrebbe detto che ci sono poche questioni […]

La sindrome di Twin Peaks

Fra i grandi interrogativi irrisolti che affliggono la nostra vita, ce n’è uno che ultimamente torna sempre più spesso. Può una serie sopravvivere a se stessa? La domanda è più semplice di quel che sembra e la potremmo riformulare usando un classico del genere: ha senso continuare a seguire Twin Peaks una volta scoperto “chi ha ucciso Laura Palmer”? Si può continuare a costruire una storia credibile – e per credibile non intendiamo realistica, sia chiaro – quando il presupposto su cui si basa tutto il telefilm è passato, svanito, risolto? L’interrogativo, badate bene, non è da poco. Si può applicare praticamente a tutti i campi dello scibile umano. E anche, visto come stiamo […]

Da Versailles a Bracciano

Nelle ore in cui Katie Holmes – sposando Tom Cruise – coronava quel sogno da principessa che dai sei agli ottant’anni prima o poi passa per la testa di ogni ragazzina, noi andavamo a seguire i destini, ben più celebri e solo un tantino meno tragici, di un’altra principessa triste, “Marie Antoinette” di Sofia Coppola. Se non fosse che del matrimonio dell’anno si è visto finora ben poco, mentre del film della Coppola si ha a disposizione l’intera pellicola, potremmo quasi dire che le due eroine (quella di Bracciano e quella, assai più moderna, di Versailles) condividono in queste ore la stessa sorte: se ne è parlato talmente tanto che quando il treno è […]

Il Big Love di un paese ammattito

Siamo un paese impazzito. Lo siamo decisamente se di fronte alle parole del premier l’unica cosa che ci è venuta in mente è il protagonista di Big Love, un mormone poligamo alle prese con tre mogli, sette figli e due supermercati da mandare avanti. L’idea non è del tutto azzardata, anche se necessita di parecchia fantasia, perché la serie (che andrà in onda da lunedì su FoxLife) prende spesso pieghe inaspettate. Naturalmente è il tema della poligamia a colpire come prima cosa. Tanto più se si pensa che Bill (Bill Paxton) si divide tra tre diverse donne con il loro totale consenso e appoggio. Ma non è sui risvolti più lussuriosi della faccenda – […]